OTTIMIZZA IL PROCESSO DI CONTROLLO DEI FORNI DI TRATTAMENTO TERMICO 

Spiegazione dei diversi tipi di apparecchiature per la lavorazione termica

Le apparecchiature per la lavorazione termica vengono generalmente classificate come:

  • Batch
  • Semicontinue
  • Continue

La classificazione utilizzata dipende dal tipo di produzione e di attività.

Sebbene il principio scientifico alla base del trattamento termico sia fondamentalmente lo stesso, un determinato tipo di forno può offrire particolari vantaggi.
 
Alcuni esempi sono il processo di ricottura in forni ad aria calda, forni a vuoto e forni a storta a gas purificato.
 
Allo stesso modo il processo chimico superficiale della carburazione può essere eseguito con diversi tipi di apparecchiature tra cui forni ad atmosfera controllata continui e batch, forni a spinta o forni a vuoto.
 
La gamma dei tipi di forni è estremamente ampia.
 
E quindi se il tipo di forno non definisce il processo, perché gli utenti sono costretti a scegliere tra tante opzioni diverse?

Ad esempio:

Da molti anni i cambi per le automobili vengono induriti e temprati in forni di rinvenimento e di carburazione a gas standard. Recenti innovazioni nel campo della carburazione a bassa pressione di questi componenti in un forno a vuoto, hanno arrecato importanti vantaggi in termini di integrazione del ciclo produttivo e di qualità dei componenti.

Allo stesso modo i componenti aeronautici possono essere ricotti in forni a storta a gas purificato o in forni a vuoto. La differenza risiede spesso nella fase del processo. La ricottura di materie prime o di base viene infatti effettuata in atmosfere controllate mentre i prodotti finiti vengono lavorati a vuoto dove è molto più importante tenere sotto controllo la forma, le dimensioni e la finitura superficiale dei materiale nonché le loro proprietà.

 

Altri fattori che influenzano la scelta dell'apparecchiatura di lavorazione comprendono:

  • Officine per semilavorati: si tratta di processi interni che svolgono generalmente un lavoro simile laddove l'impiego di processi continui e processi batch su larga scala è in gran misura più economico.
  • Società di trattamento termico per conto terzi: svolgono generalmente un'ampia varietà di lavori per clienti esterni laddove la produzione batch offre quella flessibilità necessaria per soddisfare le richieste di un ampio numero di processi.
  • Il desiderio di ottenere la conformità del prodotto finito senza bisogno di ulteriori lavorazioni.
  • Dimensioni fisiche del componente.
  • Produzione batch mista.
  • Ossidazione superficiale ridotta.
  • Finitura superficiale finale resistente a usura, corrosione e sollecitazioni
  • Ridotta deformazione del componente.

 

Di seguito sono riportati esempi tipici di forni. Non si tratta tuttavia di un elenco esaustivo:

  • Forni per tempra integrale
  • Forni a suola con rulli
  • Forni a suola rotante
  • Forni ad atmosfera - Carburazione
  • Forni ad atmosfera - Generale
  • Forni di laboratorio
  • Forni a suola vibrante
  • Bagni di piombo e bagni di sale
  • Forni a camere - Generale
  • Forni di rinvenimento
  • Forni da forgia
  • Forni a campana - a volta mobile
  • Forni con nastro metallico
  • Forni di riscaldo e a pozzo
  • Forno per billetta
  • Forno con fondo apribile
  • Forni a muffola
  • Forni a carrello
  • Forni a tamburo rotante
  • Forno a cassetta
  • Essicatori
  • Forni a colata continua o inclinabili
  • Forni di brasatura
  • Forno a resistenza elettrica
  • Forni "tool room"
  • Forni per brasatura in atmosfera
  • Forni a suola elevatrice
  • Forni a nafta
  • Forni a tubi
  • Forno "burn off"
  • Forni a letto fluidizzato
  • Informazioni generali sui forni
  • Forno a carro
  • Forno per forgiatura
  • Forni a crogiolo
  • Forno verticale
  • Linee di galvanizzazione e placcatura
  • Forni a vuoto
  • Forni continui di ricottura in bianco
  • Forni multiuso a gas
  • Forni a spinta
  • Forno a nastro
  • Forni a tubi radianti
  • Forno per prove di scorrimento
  • Forni per tempra chiusi
  • Vasche criogeniche
  • Forni di recupero
  • Forni a longheroni mobili
  • Forni a diffusione
  • Forni a storta
  • Forni a suola mobile

 

Di seguito sono riportati esempi tipici di processi. Non si tratta tuttavia di un elenco esaustivo:

  • Trattamento in soluzione di alluminio
  • Carbonitrurazione
  • Ricottura
  • Nitrocarburazione
  • Alluminizzazione
  • Pressione isostatica a caldo
  • Rinvenimento
  • Tempra
  • Tempra bainitica
  • Nitrurazione IONICA al plasma
  • Sinterizzazione
  • Tempra martensitica/Tempra scalare
  • Trattamento termico locale
  • Ricottura in soluzione
  • Indurimento neutro
  • Ricottura per nastri
  • Nitrurazione generale
  • Indurimento per precipitazione
  • Brasatura sotto vuoto
  • Carburazione sotto vuoto
  • Carburazione
  • Forni a vuoto
  • Nitrurazione gassosa
  • Gas sotto vuoto ad alta pressione
  • Tempra
  • Tempra alla fiamma
  • Omogeneizzazione
  • Tempra a gas
  • Carburazione a bassa pressione sotto vuoto
  • Collegamento a diffusione
  • Tempra a gas ad alta pressione
  • Riscaldamento
  • Indurimento/Tempra e Trafilatura/Rinvenimento
Audit? Non farti cogliere impreparato!

Vuoi saperne di più su EOS?

contattaci

Chiedi di essere contattato da uno specialista

Da AMS2750D a AMS2750E: i 12 Principali Cambiamenti
Perchè Scegliere le Soluzioni Eurotherm per la Lavorazione dei Materiali?

Visit the Eurotherm Materials Processing microsite

Dichiarazioni di conformità Nadcap dei prodotti Eurotherm

Eurotherm Heat Treat Solutions with Peter Sherwin
Schneider Electric © 2019